Aspettando il Melloblocco #5: il boulder di tutti e per tutti in Val Masino

Dal 26 aprile al 5 maggio 2013 si svolgerà in Val Masino, Sondrio, la decima edizione del Melloblocco, il più importante e grande raduno mondiale di arrampicata bouldering.

Si chiama Melloblocco. Ma tra chi ama l’arrampicata basta dire “Mello”, e sai già di cosa parli. Da otto anni è il più grande raduno mondiale di chi ha la passione per l’arrampicata sui massi immersi nella natura. Per tutti è un imperdibile appuntamento. Un happening, totale e libero, per dieci giorni di arrampicata e bouldering, di feste e di piccoli-grandi eventi, nella splendida di Mello / Val Masino.

I Melloblocchisti hanno sempre amato, rispettato e difeso questa valle delle meraviglie. E, anche per questo, la Val Masino li ha sempre accolti a braccia aperte. Ed è ancora per questo che questa decima edizione del “Mello” è dedicata alla celebrazione della Riserva Naturale della Val di Mello.

Sono sempre tanti i “Melloblocchisti”. Erano più di 2000 l’anno scorso, ma ogni anno sono sempre di più. Sono di tutte le età, e li unisce un solo desiderio: la voglia di ritrovarsi e arrampicare assieme. Hanno un’unica grande regola, quella del pieno rispetto della natura che li ospita. La grande natura tra il cielo, il verde dei prati e le infinite rocce della Val Masino, dove i boulderisti ormai sono di casa. Tanto che l’hanno eletta come la loro casa, e come un simbolo da proteggere. E’ sempre stato così – e, non a caso, al Melloblocco ci si sposta a piedi o in navetta.

Arrivano da tutto il mondo i boulderisti del Melloblocco. Non hanno bandiere. Parlano tutti la stessa lingua, quella dell’arrampicata. Al Melloblocco ci sono i big, quelli che si vedono nelle riviste e che s’inventano magie per vincere la gravità. E ci sono i climber che quelle magie te le fanno scoprire con un sorriso. Ci sono i papà e le mamme che arrampicano con i loro figli. Ma c’è anche chi ha appena iniziato. O anche chi vuol scoprire questo mondo.

Serve poco ai “Melloblocchisti”. Giusto un paio di scarpette d’arrampicata, un crash pad per attutire attutire le cadute, un sacchetto di magnesite e, soprattutto, gli amici per condividere il magnifico gioco dell’arrampicata. S’inizia ad arrampicare al mattino e si finisce alla sera. Per tutti c’è il gioco giusto: basta cercarlo nei mille e più massi incantati disseminati tra le radure, tra le foreste e i prati della Valle. Poi, finito il gioco, è tempo di ritrovarsi tutti insieme per fare festa e raccontarsi le piccole e grandi avventure della giornata. E’ semplice il Melloblocco. E’ per tutti e lo può fare anche un bambino … forse per questo è così felice!

adattato da Planetmountain